Subscribe via RSS

La depilazione naturale

Bellezza naturale

Tweet

Avete presente il film Caramel? La protagonista lavora in un centro estetico dove fanno la ceretta araba. Un profumo delizioso, si lavora con le mani e si può anche mangiare: cosa c’è di più naturale? Scopriamo insieme come farla!
Di Valeria Gatti

La depilazione naturale fai-da-te

Essere belle in modo naturale significa anche imparare a prendersi cura del proprio corpo con amore a 360 gradi. Imparare a farsi da sole una depilazione naturale ed ecologica fa parte di un modo naturale di volersi bene. Eliminare i pel superflui da gambe, braccia e altre zone del corpo è da sempre stato un argomento di grande interesse femminile. Ecco quindi che proponiamo metodi delicati e naturali di epilazione, che evitano allergie e ammorbidiscono la pelle e permettono alla vostra bellezza naturale di esprimersi al meglio!

 

La ceretta araba sokkar a base di zucchero

Si chiama sokkar o halawa, che in arabo significa “dolcezza”. E lo zucchero non è l’unico ingrediente. Per preparare questa antichissima ricetta araba per la depilazione, argomento scottante del film di Nadine Labaki, Caramel, servono quattro semplici ingredienti: un bicchiere di zucchero normale o di grezzo, pochissima acqua, il succo di mezzo limone e un pizzico di sale. Si fanno cuocere insieme per otto-dieci minuti circa, facendo fare allo zucchero ampie bolle, poi si fa raffreddare e si lavora su un piano freddo (marmo o un piatto grande da pizza). La pasta che si forma è sufficiente da sola per estirpare i peli, non servono strisce o bastoncini, basta formare una pallina che si stende di volta in volta contropelo e strappare nel verso dello stesso. Per esercitarsi a preparare una buona ceretta allo zucchero, si può seguire questo video tutorial, preparato proprio da una ragazza con la tradizionale tecnica araba. Non scoraggiatevi perché, per le prime volte, ci vuole un po’ di allenamento, soprattutto per regolarsi con i tempi di cottura dello zucchero e raggiungere la giusta consistenza.

 

Il filo che depila

La tecnica di depilazione naturale con il filo nasce sempre dalla tradizione orientale, usata ancora in India per esempio, secondo cui le donne hanno imparato fare uso di un semplice filo di cotone molto resistente per estirpare i peli alla radice. Questo filo si mette fra le dita delle mani come una spirale, mentre una parte dello stesso è legata al collo di chi depila per poter fare leva ed estirpare i peli in qualsiasi parte del corpo si voglia operare. Il risultato del trattamento e il tempo di applicazione dipendono molto dalla robustezza del pelo e da come fino ad ora è stato trattato, dalla sua storia. Questa è una tecnica che porta alla riduzione della crescita del pelo, tanto che viene utilizzato soprattutto per eliminare la peluria nelle zone del viso o nei punti più delicati del corpo.

La depilazione al miele

Per la ceretta al miele servono le strisce di stoffa o di cotone, acquistabili nei negozi appositi, mezzo bicchiere di zucchero e mezzo limone, un cucchiaino di miele. IL procedimento inizia come quello della sokkar. Si fa sciogliere a fuoco lento lo zucchero, si aggiunge il limone e il miele quando lo zucchero inizia a scurirsi. SI mescola di continuo e si lascia raffreddare. A differenza della sokkar non viene lavorata alla fine con l’acqua, da cui il permanere di una consistenza più morbida che permette di stenderne uno strato sottilissimo sulle parti da depilare con l’uso delle strisce.

Immagine| photos/37873897@N06/

PAROLE CHIAVE: depilazione naturale, depilazione ecologica, bellezza naturale, zucchero, limone, miele, miele, depilazione con il filo

Ricerche frequenti: